Litokol sbarca in Cina, aperta una sede a Shanghai


RUBIERA (RE), 22 MAR. 2012 – Litokol continua la sua fase di internazionalizzazione approdando in Cina. L’azienda rubierese specializzata in prodotti per la posa nell’edilizia è già presente con il proprio export in oltre 90 Paesi ed attiva, oltre che con due location produttive in Italia, anche con due stabilimenti in Russia e in Armenia ed una trading company in Ucraina.In Cina sono in forte espansione i consumi privati e l’allargamento della fascia del ceto medio-alto fa presupporre, per i prossimi anni, un incremento dei beni di lusso. Così come si prevede un forte aumento dell’utilizzo del mosaico nell’edilizia residenziale e commerciale, con una crescita produttiva del 20% e un consumo interno che sale del 60%. Attualmente sono oltre 1000 le aziende produttrici di mosaici con sede in Cina, e Shanghai, per la sua vocazione commerciale, produttiva e culturale, è la metropoli ideale dove intercettare le esigenze dei professionisti dell’edilizia e dei grandi contractor, specialmente per prodotti innovativi ad alto contenuto tecnologico come Litochrom Starlike, il sigillante epossidico specializzato nella stuccatura di mosaici ceramici, in pietra naturale, artistici e vetrosi, realizzato da Litokol e destinato ad una clientela da alto di gamma.La sede si pone come fulcro ideale per raggiungere non solo il mercato cinese, ma tutta l’area del Far East, in una prospettiva di sviluppo che da sempre vede Litokol protagonista su nuovi mercati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet