Linee produttive robotizzate per Maserati e Cherokee


ATELLA (POTENZA), 18 MAR. 2013 – Una linea robotizzata per produrre le nuove Maserati e la Grand Cherokee della chrysler. E’ in funzione da pochi minuti, nello stabilimento di Atella (Potenza) della Cmd, una nuova linea di lavorazione robotizzata che produrrà 128 mila testate all’anno, per cinque anni, per i nuovi motori diesel destinati alle Maserati "Ghibli" e "Quattroporte" e al modello jeep Grand Cherokee. La nuova linea è intitolata a Bruno Negri, cofondatore della Cmd, e ha richiesto un investimento iniziale di poco meno di nove milioni di euro e opererà senza interruzioni per 24 ore. All’inaugurazione della nuova linea hanno partecipato parlamentari, amministratori regionali, sindacalisti e autorità civili e religiose.Tra i presenti anche l’amministratore delegato della VM, Giorgio Garimberti, oltre al presidente e all’amministratore delegato della Cmd, Salvatore De Biasio e Mariano Negri. La Cmd di Atella, nata dopo il terremoto del 1980, ha circa 140 dipendenti e un fatturato di oltre 20 milioni di euro (il 12 per cento è destinato a ricerca e sviluppo). La linea robotizzata appena entrata in funzione, che arriva dalla tedesca SW, è composta da cinque centri di lavoro "ad altissima precisione meccanica", un’isola di lavaggio e due isole di montaggio. Trenta addetti controllano le operazioni della macchina. Le 128 mila testate prodotte ogni anno saranno trasportate in Emilia-Romagna e in Piemonte da dove negli stabilimenti di Cento (Ferrara) e Grugliasco (Torino) usciranno le Maserati Ghibli e Quattroporte; altre saranno trasportate negli Stati Uniti, dove viene fabbricata la Grand Cherokee della Chrysler.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet