Lineapelle verso Milano, Merola guarda alla Guidi


“Ogni giorno c’è un problema”. Allarga le braccia Virginio Merola, sindaco di Bologna, intervenendo sul caso Lineapelle. C’è una “forte concorrenza della Fiera di Milano, alla quale bisognerà rispondere. E’ mia intenzione coinvolgere il nuovo ministro dello Sviluppo economico”, Federica Guidi, “perchè può succedere tutto – afferma il primo cittadino, oggi a margine di una conferenza stampa – tranne che ci sia una competizione forsennata che va a discapito di una comunità o dell’altra”. Detto questo, “sapremo essere competitivi anche con Milano se saremo costretti”, manda a dire Merola.

Nel frattempo va registrato un “deprecabile comportamento, nel senso che non si sono rispettati nè i patti nè la legalità”, aggiunge il sindaco. “E’ una discussione che affronteremo, non credo che ci siano da questo punto di vista comportamenti della Fiera non adatti. Se si firma un contratto, quando c’era un impegno a deliberare nella società, è un modo di procedere al quale non siamo abituati. Ma non ci abitueremo facendo i banditi anche noi”, dichiara Merola. Ad ogni modo, “il tema è generale, lo sviluppo delle fiere nel nostro Paese – chiosa il sindaco – non può continuare in questo modo scoordinato”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet