Lineapelle, in mostraa Bologna l’orgoglio italiano


BOLOGNA, 2 APR. 2012 – Mentre il paese va in tutt’altra direzione, il salone di Lineapelle apre domani a Bologna all’insegna della fiducia. La tre giorni, dedicata a tutto ciò che riguarda pelli e tessuti, richiamerà in Fiera più di 1.000 espositori provenienti da 41 paesi in tutto il mondo. Sintomo di un settore che, nonostante i pesanti rincari delle materie prime di questo inizio anno, continua, tra le poche in Italia, a far registrare segni positivi: la produzione dell’industria conciaria, infatti, secondo le ultime stime nel 2011 è cresciuta del 6,7%, contando sul boom dell’export. D’altronde, come ha sottolineato durante la presentazione della kermesse il patron Salvatore Mercogliano, "i tedeschi non riescono ancora ad imporci nessuno spread, piuttosto siamo noi che vendiamo in Germania e in Francia". La crisi, insomma, c’é ma incide relativamente: "Possiamo dire di essere un paese leader nel mondo, soprattutto nel campo delle borse: l’Italia è paese capofila". A Lineapelle, comunque, non si parlerà solo delle prospettive economiche per i prossimi mesi, ma soprattutto di moda: le nuove tendenze indicano un ritorno del classico, con tessuti belli e sobri dai colori rassicuranti. Il segno dei tempi, insomma. A Bologna sono attesi circa 20.000 visitatori con una rappresentanza di oltre 120 paesi: "Il segreto rimane l’export, anche perché il mercato interno langue", ha sottolineato Mercogliano che non ha manifestato le perplessità sull’accoglienza e la location che erano emerse in passato. Merito anche del programma che farà uscire la manifestazione dal quartiere fieristico, portandola in luoghi simbolo della città: si inizia domani sera con la suggestiva sfilata di Ermanno Scervino al teatro Comunale. Ma da domani apriranno anche altri nove luoghi in centro dove ammirare in anteprima i capi che animeranno i prossimi mesi. Compresa la mostra "Fatti per essere uno" in galleria Cavour, dedicata a fibbie, tacchi e suole.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet