L’export reggiano guarda al nord Africa


La meccanica agricola e le aziende reggiane che realizzano sistemi di irrigazione puntano gli occhi sul Nord Africa, con una intensa due-giorni organizzata dalla Camera di Commercio di Reggio Emilia che avrà per protagonisti diversi operatori economici provenienti Tunisia, Algeria e Marocco. Ultimo giorno oggi per la quindicina di aziende locali che, nella sede della Cciaa di Reggio Emilia, partecipano a confronti diretti in occasione di Expo 2015. L’export reggiano verso i tre Paesi nordafricani vale 155 milioni di euro (oltre 49 sia per Tunisia che Marocco e più di 57 milioni per l’Algeria, che nel 2014 ha fatto registrare un incremento del 12,9%), e le macchine per agricoltura e silvicoltura rappresentano le punte di diamante di questo intenso flusso. Questi prodotti, infatti, guidano la classifica delle esportazioni reggiane sia verso il Marocco (oltre 16 milioni nel 2014, con una quota del 32,4% sul totale) che verso la Tunisia (14,6 milioni di euro, che rappresentano il 29,3% di tutte le esportazioni delle imprese locali verso il Paese), mentre per l’Algeria si collocano al secondo posto con  un valore di 10,6 milioni (18,5% sul totale) e un aumento del 6,5% nel 2014. L’iniziativa della Camera di Commercio, come si è detto, si articolerà in due giornate, con una serie di confronti che il 13 maggio avverranno nella sede camerale di Palazzo Scaruffi, mentre il 14 sono previste anche visite alle aziende.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet