L’Emilia Romagna si presenta a Varsavia


L’offerta turistica dell’Emilia Romagna si presenta dal 23 al 25 novembre in Polonia. Lo farà a Varsavia partecipando alla rassegna fieristica “TT Warsaw” e organizzando, in un hotel della capitale polacca, un workshop tra aziende turistiche regionali e buyer polacchi e un incontro-stampa alla presenza dell’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini. L’iniziativa promozionale è coordinata da APT Servizi Emilia Romagna e realizzata con i fondi europei 2014-2020 della Regione Emilia-Romagna-Por Fesr.
Giunta alla venticinquesima edizione “TT Warsaw” è il più importante evento, in Polonia, per l’industria del turismo rivolto sia alla clientela individuale che organizzata.
A “TT Warsaw” l’Emilia Romagna sarà presente con uno stand di 73 metri quadrati, dove troveranno ospitalità 15 operatori turistici, personalizzato con immagini che rilanciano la ricchezza dell’offerta turistica regionale, con al centro la Food Valley e Motor Valley, e l’offerta balneare. Nello stand ci sarà anche un desk condiviso dai comuni di Ravenna e Cervia (che fanno parte della Destinazione Turistica Romagna) mentre durante le giornate di fiera sono previsti, per i visitatori, due momenti di animazione gastronomica a base di prodotti tipici emiliano-romagnoli.
Nel pomeriggio di giovedì 23 novembre, presso il “Polonia Palace Hotel” di Varsavia, si svolgerà un workshop tra 17 operatori turistici regionali (13 già presenti in fiera più altri 4 che interverranno solo a questo evento) e 34 buyer polacchi (tour operator, agenzie di viaggio…).
Nello stesso hotel, dove si terrà il workshop, è prevista anche una conferenza stampa, con la partecipazione di oltre 25 giornalisti polacchi. Interverrà l’Assessore Regionale al Turismo Andrea Corsini e, porterà un saluto, il direttore esecutivo ENIT Giovanni Bastianelli.
“Cavalcare con tempestività le evoluzioni dello scenario turistico – commenta l’Assessore al Turismo Regionale Andrea Corsini – rientra in questa politica di governo. La partecipazione dell’Emilia Romagna al salone di Varsavia è strategica per collocarsi in un rinnovato mercato domestico europeo, come confermano i dati”.
Al termine del workshop e della conferenza stampa buyer e giornalisti polacchi, assieme agli operatori turistici emiliano romagnoli, prenderanno parte a una cena a buffet con degustazione di prodotti tipici.
Secondo i dati elaborati dal Servizio Statistica della Regione Emilia Romagna sono buoni, da gennaio a settembre 2017, i flussi turistici dalla Polonia: gli arrivi sono stati 103.383 (+7,9% rispetto allo stesso periodo del 2016) mentre le presenze hanno raggiunto quota 471.289 (+18,6% rispetto allo stesso periodo del 2016). E’, questo, un trend che conferma i positivi risultati raggiunti nel 2016 dove gli arrivi dalla Polonia sono aumentati del +3,4% (104.052) e le presenze del +4% (428.580).
L’Emilia Romagna è attualmente ben collegata a livello aereo con la Polonia. La compagnia aerea Ryanair ha collegamenti settimanali con l’aeroporto “Marconi” di Bologna da Varsavia-Modlin (4 voli), Cracovia (4 voli) e Wroclav (2 voli); a questi si aggiungono i due voli settimanali garantiti da Katowice dal vettore Wizzair. Nel 2016 lo scalo bolognese ha registrato 181.502 passeggeri, da e per la Polonia, mentre nel 2015 erano stati 171.184. In crescita anche i dati 2017. Al 17 novembre i passeggeri, da e per la Polonia, hanno raggiunto quota 170.228 rispetto ai 159.084 dello stesso periodo del 2016.
Da segnalare anche un ritrovato interesse, da parte di tour operator polacchi, per la Riviera di Rimini. Durante l’estate 2017 l’aeroporto “Fellini” di Rimini è stato collegato con un volo charter settimanale da Varsavia organizzato dal tour operator polacco “Itaka” che, da giugno a settembre, ha trasportato in Riviera 3008 turisti polacchi.
Da registrare una importante novità. Dal marzo 2018 la compagnia aerea Ryanair riprende a volare dall’aeroporto di Rimini. Uno dei tre voli in programma (gli altri riguardano Londra-Stansted e la città lituana di Kaunas) sarà, due volte alla settimana, da Varsavia-Modlin.
“Il nuovo volo Ryanair da Varsavia a Rimini – commenta il presidente della Destinazione Turistica ‘Romagna’ Andrea Gnassi – sarà molto importante per incrementare i flussi turistici dalla Polonia e, i buoni risultati ottenuti da gennaio a settembre, sono il frutto delle iniziative promozionali messe in campo in questo importante mercato turistico”.
A Varsavia saranno presenti le aziende Ravennati (Camping & Natura Villages-Ravenna, Hotel Michelangelo-Milano Marittima, Ias Touris-Cervia, Alberghi e Terme di Riolo); Forlivesi (Family Club Hotel-Gatteo Mare Village); Riminesi (Hotel San Francisco Spiaggia Rimini, Promhotels Riccione, Travel Jet Co.-Riccione, Turismo Italia T.O.-Rimini, Bis Travel-Rimini, Italcamel-Riccione, Sky Tours Incoming Tour Operator-Riccione, Itermar-Cattolica); Ferraresi (Larus Viaggi-Lido degli Scacchi); Bolognesi (Palazzo di Varignana Resort & SPA); Modenesi (Trekkingitaly.net by Promoappennino-Zocca); Parmensi (Argante Viaggi-Colorno, Food Valley Travel & Leisure-Parma) e della Repubblica di San Marino (Prima Tour).

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet