Legge stabilità, la parola ai commercialisti


Non è soltanto il sentire comune: anche i commercialisti condividono l’opinione che questa Legge di Stabilità non avrà un impatto rilevante sulle sorti economiche dell’Italia. All’Ordine dei Commercialisti di Modena si è tenuto l’ultimo di una lunga serie di convegni pensati per “reagire”, come categoria, alle innumerevoli variazioni normative in materia economica e fiscale degli ultimi due anni, da Monti a Letta. “Costruire il futuro del lavoro per uscire dalla recessione” è il titolo del convegno, ma soprattutto la priorità assoluta per l’Italia che tenta di uscire dalla crisi.

Imprenditoria, scuola e finanza devono cooperare per condividere obiettivi e strategie, aiutare il Paese a riscattarsi ed offrire un futuro più equo. Le conclusioni della mattinata sono state affidate a Michele Tiraboschi, storico collaboratore di Marco Biagi, che proprio sul tema del lavoro e in particolare dei giovani ha incentrato il suo intervento, definendo sostanzialmente la Legge di Stabilità “una grande occasione mancata”

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet