Legacoop, i primi sei mesi del 2015


Una decisa battaglia per la legalità, la salvaguardia dell’occupazione e il recupero della competitività sono le sfide che sta affrontando il movimento cooperativo modenese. Chiusi i bilanci 2014, il presidente di Legacoop Modena Lauro Lugli presenta anche un resoconto sul primo semestre 2015, caratterizzato dalle difficoltà di Cpl e Open.co, ma anche dalle virtuose reazioni di Cooptip e Sicrea e dalle conferme delle eccellenze dell’industria alimentare. A chiedere vera legalità è lo stesso movimento cooperativo, impegnato nella raccolta firme per la proposta di legge contro le false cooperative. Grandi salumifici italiani, Granterre-Parmareggio e Cantine riunite civ & civ si confermano, anche ad Expo, tra le eccellenze nazionali. Ottimi i risultati anche dalle cooperative sociali.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet