Legacoop ER con i sindaci: “Manovra anti crescita”


BOLOGNA, 15 SET. 2011 – Anche Paolo Cattabiani, presidente di Legacoop Emilia-Romagna, esprime la propria adesione allo sciopero dei sindaci e alla protesta di Regioni e Province contro la manovra. "In questo contesto – sostiene in una nota – rischia di essere fortemente compromessa l’erogazione dei servizi principali a sostegno della persona, così come il servizio di trasporto locale e, più in generale, le politiche di welfare a favore delle fasce più deboli, da sempre impegno prioritario della nostra regione". L’appesantimento del patto di stabilità provocherà, per Cattabiani, "una ulteriore contrazione degli investimenti, inibendo ogni possibilità di crescita dell’economia locale e regionale in un momento in cui, al contrario, sarebbe necessario sostenere le imprese per scongiurare la recessione e la perdita dei posti di lavoro. Il paradosso – ha concluso il presidente – è che a essere più colpiti sono proprio i Comuni e le Regioni più virtuose, come l’Emilia-Romagna, in regola con i conti pubblici, che hanno fatto dei servizi sociali, del welfare, della qualità di vita e ambientale i tratti distintivi delle proprie comunità".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet