Le ultime dal fronte terremoto


25 MAG. 2012 – Il terremoto in Emilia ha portato ad un sollevamento in alcuni punti fino a 15 cm. Lo dicono gli istituti di ricerca Cnr-Irea e Ingv, che si sono serviti di satelliti radar capaci di misurare la deformazione della superficie terrestre. – MORIA DI PESCI, IL PERCHE’. Potrebbe essere stato un getto di acqua geotermica bollente, fuoruscito dal sottosuolo per il terremoto, la causa della moria di migliaia di pesci che si è verificata nel cavo Diversivo in località Canaletto a Massa finalese. Lo suppongono i tecnici della Provincia di Modena e dell’Arpa. Dalle loro misurazioni è risultato che la temperatura dell’acqua, questa mattina, era di 25 gradi: non abbastanza calda per uccidere i pesci, ma troppo rispetto alle condizioni atmosferiche e generali. L’ipotesi, che dovrà essere confermata dall’analisi dei prelievi effettuati dall’Arpa, è quindi che il terremoto abbia smosso il fondale aprendo il passaggio a getti di acqua molto calda provenienti dal sottosuolo o a gas che hanno soffocato i pesci, che possono essere morti anche non immediatamente ma a distanza di tempo per le conseguenze dell’eccessivo calore o dell’anossia. – EVACUATO UN CENTINAIO DI FAMIGLIE NEL FERRARESE. Ordine di evacuazione per un centinaio di famiglie a San Carlo, nel Ferrarese. Le abitazioni, secondo quanto appreso, sono state dichiarate inagibili anche a seguito delle ultime scosse che hanno avuto come epicentro la zona tra Ferrara, Modena e Mantova. La frazione è vicina al comune di Sant’Agostino, uno dei centri maggiormente colpiti dal sisma del 20 maggio.- INTERVIENE L’ESERCITO PER ABBATTERE UNA CIMINIERA. Su richiesta della Prefettura di Ferrara, il Reggimento Genio Ferrovieri interverrà per abbattere una ciminiera, alta circa 45 metri, nei pressi di Bondeno. L’abbattimento è previsto per la mattina di domenica. – INAGIBILE IL TEATRO DI FERRARA. Il teatro Comunale di Ferrara è stato dichiarato inagibile. Saranno annullate tutti gli spettacoli previsti nella sala teatrale e al Ridotto. Le direzioni del teatro e di ‘Ferrara musica’ fanno sapere inoltre che sarà rinviata a settembre la presentazione al pubblico della prossima stagione e l’avvio delle campagne abbonamenti. – LA FERRARI ha deciso di aiutare la Fonderia Scacchetti di San Felice, le cui strutture sono state danneggiate dal terremoto. Alcune delle lavorazioni che l’azienda eseguiva per conto della Ferrari sono state fatte ricollocare in parte in altre fonderie della zona e in parte direttamente all’interno della Casa di Maranello. La Ferrari sta anche definendo altre iniziative, dirette o di raccolta fondi, per contribuire ad alleviare il disagio della popolazione colpita dal sisma.- NEI NEGOZI COOP estense da domenica prende il via la raccolta fondi per le popolazioni colpite dal terremoto. L’iniziativa porta lo slogan "Noi ci siamo" ed è comune a tutti i punti vendita del distretto Adriatico. Le risorse raccolte saranno impiegate nel ripristino di edifici e in servizi diretti alle comunità: scuole case di riposo ecc..- COOP ESTENSE rende noto che resteranno ancora chiusi per alcune settimane i propri supermercati a Finale Emilia e San Felice.- IN FAVORE DEGLI EDIFICI SCOLASTICI (scuole materne, elementari e medie) è anche lo stanziamento di un fondo straordinario da parte di quattro fondazioni bancarie modenesi. Si tratta di Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, Carpi, Vignola e Mirandola, che hanno anche istituito, assieme alla Provincia, un tavolo tecnico per valutare le priorità degli interventi.- LA BPER ha allestito un punto mobile dedicato alla clientela residente a Cavezzo e Finale Emilia, comuni nei quali le filiali sono inagibili. Il punto mobile, un camper, può fornire solo informazioni. Per le operazioni occorre rivolgersi agli sportelli delle vicine località.- DA CCIIA BOLOGNA 1 MLN E PERIZIE GRATUITE. Un milione di euro per aiutare le imprese bolognesi danneggiate E’ il primo stanziamento straordinario disposto dalla Camera di Commercio di Bologna dopo una prima ricognizione sul territorio.COSI’ GLI AIUTI ARRIVATI IL 24 MAGGIO 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet