Le ragioni dello sciopero


Più lavoro, più salario, più pensioni, più diritti. Sono le richieste dei lavoratori che il 12 dicembre hanno incorciato le braccia in adesione alla mobilitazione nazionale promossa dalla Cgil. Per una testimonianza diretta della crisi incombente Emilianet ha incontrato quattro delegati Fiom-Cgil. Quattro metalmeccanici di quattro imprese differenti della provincia di Reggio Emilia che ci raccontano il perché dello sciopero del 12 dicembre: la necessità di soluzioni reali alla crisi, la contrarietà alle divisioni sindacali e la solidarietà ai lavoratori precari ed extracomunitari.   

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet