“Le Ogr lavorino per Tper”


BOLOGNA, 18 MAG. 2012 – Il capogruppo del Pd in Regione Emilia-Romagna, Marco Monari, sollecita un ripensamento per le Officine grandi riparazioni di Bologna (600 addetti) che Fs ha detto di voler chiudere entro il 2014. Dopo aver incontrato i lavoratori, in un appuntamento organizzato con il circolo Pd aziendale, Monari le giudica "un patrimonio di tecnologia e di capacità produttiva bolognese da salvare", precisando che intende proporre alla maggioranza regionale un’interpellanza e un ordine del giorno.Per stimolare Fs a un cambio di rotta, Monari propone all’assessore ai Trasporti, Alfredo Peri, che la nuova azienda ferroviaria regionale, Tper, consideri "l’opportunità di utilizzare Ogr come piattaforma di revisione e manutenzione dei treni che viaggiano sulla nostra rete regionale, a partire da quelli del trasporto pendolari". Secondo Fs la manutenzione di Frecciargento e treni pendolari dovrebbe spostarsi a Vicenza e Foggia lasciando Bologna, che per Monari è "un presidio manutentivo di eccellenza riconosciuto da tutti": vi sono stati compiuti "molti investimenti che meriterebbero di essere ammortizzati meglio".Anche "la straordinaria posizione logistica", baricentrica nella rete italiana, suggerirebbe di scongiurare la dismissione, senza contare "il know-how maturato, le strumentazioni già esistenti e le garanzie in termini di sicurezza". Monari, affiancato da Stefano Borgatti (Forum Lavoro Pd), ha auspicato un nuovo incontro fra le parti, sindacati compresi, e ha ricordato le morti da amianto, "anche a Bologna".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet