Le Cooperative di costruzione reagiscono alla crisi: un 2008 al +5%


BOLOGNA, 4 FEB. 2009 – Chiude con un volume d’affari di 5.880 milioni di euro, in aumento del 5%, il 2008 per le cooperative di produzione e lavoro (252 coop e sei consorzi, 15.850 occupati) aderenti alla Lega. Anche l’occupazione risulta in crescita (+1,2%). I dati sono stati forniti a Bologna nel corso dell’assemblea nazionale dell’associazione tra le coop del settore. La redditività è stata del 4,5% rispetto al valore della produzione, ma nel 2009 questa stima sarà rivista al ribasso. Quanto al volume di affari, l’Ancpl prevede un aumento più contenuto a 6.092 milioni (+3,6%) con occupazione stabile ed un portafoglio lavori a 18 miliardi in grado di coprire all’85% la produzione del prossimo anno. Ma il presidente nazionale dell’ Ancpl, Carlo Zini (Cmb Carpi), invita a grande prudenza su queste stime. "Sono molto aleatorie perché tutto dipende da come affluiranno le risorse finanziarie del Governo. La sostenibilità del settore – osserva Zini – è molto determinata dall’intervento pubblico, essendo ormai fermo quello privato". Il presidente dell’Ancpl ha aggiunto che molto dipenderà anche da come riuscirà a spendere il sistema territoriale, tenuto conto dei vincoli posti agli enti locali dal patto di stabilità.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet