L’azienda bolognese Biolchim-Cifo acquisisce la veneta Ilsa


Il gruppo bolognese Biolchim-Cifo, controllato da Wise Sgr e attivo nel settore dei concimi e dei fertilizzanti, ha acquisito, nei giorni scorsi, il 60% di Ilsa, azienda vicentina che produce e commercializza concimi organici e organo minerali, biostimolanti e prodotti ad azione specifica.
La società veneta, spiega una nota, conta su tre impianti produttivi – due in Italia a Arzignano e Molfetta e uno in Brasile a Porto Alegre – e su una rete di distributori sul mercato italiano ed estero e ha chiuso il 2016 con un fatturato di circa 22 milioni di euro e un margine operativo lordo di circa 3 milioni. Con questa operazione le due aziende danno vita a una realtà
che potrà contare su 8 stabilimenti di produzione, 8 filiali commerciali, presenza in 80 Paesi e circa 300 dipendenti e sarà in grado di produrre tutte le principali materie prime necessarie per la produzione di biostimolanti e una ampia gamma di prodotti finiti ad alto contenuto tecnologico. Nel 2016 il gruppo Biolchim-Cifo ha raggiunto un fatturato di circa 85 milioni di euro con 16,5 milioni di margine operativo lordo mentre, includendo anche Ilsa, per il 2017 raggiungerà un volume di affari di circa 115 milioni . “Proseguiamo la strada di rafforzamento del gruppo sui mercati – ha dichiarato l’amministratore delegato del gruppo Biolchim-Cifo, Leonardo Valenti – con il potenziamento industriale e tecnologico e con l’integrazione verticale che questa operazione completa”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet