Lavoro, “Rifinanziare ammortizzatori sociali”


MODENA, 8 APR. 2013 – Secondo i dati del ministero del lavoro, il 2012 è l’anno più nero da quando, tra il 2008 ed il 2009, la crisi economica ebbe inizio. Solo negli ultimi tre mesi in 330 mila hanno perso il lavoro ed il numero dei licenziati ha superato quota un milione. E potrebbe essere solo l’inizio. A lanciare l’allarme sono ancora una volta i sindacati che, inascoltati, avevano già previsto il tracollo quando ancora si discuteva di modifiche all’articolo 18. “Se non si procederà con il rifinanziamento della cassa integrazione in deroga – dicono – le aziende in difficoltà non riceveranno più alcun sostegno e saranno costrette a chiudere, lasciando a casa i propri dipendenti”. In un quadro come questo, dove a mancare sono i finanziamenti dal punto di vista statale, non è facile tracciare proposte per riattivare un mercato così sofferente. Ma le idee ci sono: sostenere i giovani, ad esempio, ed ridurre il cuneo fiscale.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet