Lavoro nero, a Modena più di mille irregolari


MODENA, 6 LUG. 2011 – Ammonta a 3,5 milioni la somma recuperata dalla Direzione Provinciale del Lavoro di Modena grazie ai controlli contro il lavoro nero, compiuti nella provincia nel primo semestre dell’anno. Sono stati 1.113 i lavoratori irregolari scoperti all’opera, al servizio di 368 aziende sulle 744 ispezionate nel complesso. Quelli risultati totalmente in nero, perché del tutto sconosciuti alla pubblica amministrazione, sono stati 792. Una volta accertate le violazioni, il personale ispettivo ha attuato 99 provvedimenti di sospensione di attività imprenditoriali in provincia, per un incremento del 52% rispetto allo stesso periodo del 2010. Gli accertamenti hanno riguardato specialmente i settori dell’edilizia, dell’agricoltura, dei pubblici esercizi, del tessile e della logistica.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet