Lavoratori Cie, la Prefettura paga gli stipendi arretrati


MODENA, 20 MAR. 2013 – Dopo quattro giornate di sciopero sono arrivati gli stipendi dei lavoratori del Cie di Modena. La Prefettura di Modena, infatti, ha dichiarato di aver effettuato ieri mattina i bonifici, riconoscendo direttamente ai lavoratori del Consorzio l’Oasi, che ha in gestione la struttura, le mensilità di dicembre, gennaio, febbraio e la tredicesima del 2012. “Siamo sicuramente soddisfatti – dicono dalla FP/Cgil – L’impegno è stato mantenuto nei tempi dichiarati dal Prefetto. La situazione non era più sopportabile. Basti pensare che negli ultimi 4 mesi i dipendenti avevano ricevuto una sola mensilità, tra l’altro parzialmente corrisposta dalla stessa Prefettura”. l pagamento degli stipendi arretrati è certamente il giusto riconoscimento per i lavoratori che in questi mesi si sono sempre presentati al lavoro e hanno dovuto ricorre a ben 5 giornate di sciopero per vedersi riconosciuto il più elementare diritto quello retribuzione. L’iniziativa della Prefettura risolve, per il momento, enormi disagi ai lavoratori attraverso il pagamento delle retribuzioni nette, ma restano in sospeso i versamenti contributivi che dovranno essere versati da parte del Consorzio L’Oasi. Tuttavia dal sindacato fanno sapere che restano le perplessità espresse fino ad ora su un appalto e su un gestore che non garantiscono le condizioni sufficienti per la gestione del Cie. La bassa tariffa giornaliera per ogni trattenuto prevista dalla convenzione per la gestione del Cie, lascia il forte dubbio che i problemi si ripresentino in futuro. Per questo la FP/Cgil annuncia che presto inoltrerà una richiesta di incontro alla Prefettura e al Consorzio L’Oasi per avere risposta sui tempi di versamento dei contributi ai lavoratori e per chiedere garanzie sulla prossima mensilità di marzo.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet