Lapam, un portale in vista dell’Expo


“L’Expo di Milano rappresenta una grande occasione per il nostro territorio e in particolare per le imprese dell’agroalimentare e della ricettività turistica. Siamo in prima linea e stiamo costruendo un portale che aggancerà turisti, stranieri in primis, attratti dall’Expo. In fondo, grazie alla stazione Mediopadana e ai vari collegamenti, da Modena e Reggio Emilia si impiega appena un’ora per raggiungere il centro di Milano”. Rita Cavalieri, presidente Licom (i commercianti aderenti a Lapam Confartigianato) fa il punto alla luce del partecipato incontro su ‘Come promuovere le eccellenze alimentari e il turismo’. Una cinquantina di imprese del settore agroalimentare e dell’incoming turistico hanno partecipato e da questa base Lapam intende muoversi per costruire percorsi appetibili per i turisti che arriveranno a Milano: “L’obiettivo è di muoversi in sinergia con i progetti già esistenti – afferma Marco Poletti, segretario Licom – penso a quello della Ferrari ‘Discover Ferrariland’, a Modenatur, alle stesse amministrazioni locali, ma al tempo stesso di essere flessibili e capaci di fornire al turista un percorso originale, che spazi dagli inimitabili prodotti tipici del nostro territorio (con una vetrina per le aziende che entreranno nel progetto) ai musei legati ai motori, fino alla cultura e all’arte. Un progetto integrato e ricco di opportunità, che vogliamo presentare attraverso un raffinato sistema di web marketing e con un portale internet che faccia ‘atterrare’ i turisti che vogliono visitare l’Expo anche sul nostro territorio”. “Non dimentichiamo – prosegue Cavalieri – che Modena e Reggio Emilia sono centrali tra Milano, Firenze e Venezia, ovvero tra la sede dell’Expo e due città d’arte che il mondo ci invidia e visita. Sfruttare le infrastrutture e la ricettività per agganciare clienti da tutto il mondo, facendo conoscere loro la ricchezza inestimabile delle nostra terre, è un progetto ambizioso e colmo di fascino”. Il progetto firmato Lapam Confartigianato è ora in fase di sviluppo, in breve tempo le imprese che aderiranno saranno inserite in percorsi ad hoc per la valorizzazione delle eccellenze.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet