Laminam Expo, la vetrina della nuova ceramica


MODENA, 26 GIU. 2013 – Tre metri per un metro per tre millimetri. Sono le dimensioni di Laminam, la lastra ceramica più grande e sottile mai vista prima. Un brand nato dieci anni fa dall’idea di Franco Stefani e che a quattro anni dalla sua commercializzazione, ha inaugurato Laminam Expo all’interno dello stabilimento di Fiorano Modenese.Oltre all’istallazione di lastre pensata da Alessandra Stefani, a Laminam Expo sono in mostra una cucina lounge con monolite di oltre 5 metri che si integra nella zona living e il lavoro dell’artista Luca Ponzi, che ha voluto movimentare una superficie di 160 metri quadrati con un gioco di magneti e palline da tennis, trasformandola da muro a porta aperta sulla zona produttiva. Dove in 35 minuti la terra deumidificata diventa lastra. Il processo di compattazione che sostituisce lo stampo crea una superficie detensionata, quindi flessibile e più resistente. Che viene poi decorata sia in rullo che in digitale e portata fino a 1200 gradi per la cottura.E il percorso innovativo ed eco responsabile di Laminam arriverà a breve anche in Russia, dove è appena stato firmato un accordo di joint venture per costruire uno stabilimento a 80 chilometri dal centro di Mosca.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet