Lamiera, a BolognaFiere


Ha aperto oggi i battenti, a Bologna, nel quartiere espositivo di BolognaFiere, “Lamiera”, la manifestazione internazionale dedicata al settore delle macchine utensili e tecnologie a deformazione, che chiuderà i battenti il 17 maggio. Protagoniste della manifestazione – secondo una nota degli organizzatori – promossa da Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e organizzata da Ceu-Centro esposizioni Ucimu, sono 370 imprese, per il 40% straniere, la cui offerta è presentata su una superficie fieristica di oltre 35.000 metri quadrati. All’incontro di inaugurazione, che vede la Russia come paese ospite, sono intervenuti, tra gli altri, Duccio Campagnoli, presidente di BolognaFiere, Luigi Galdabini, presidente Ucimu-Sistemi per produrre, Olga Amiryan, vice presidente rappresentanza russa, Ambasciata a Roma, Sergey N. Grigoriev, rettore Università Stankin di Mosca. In esposizione macchine per la deformazione della lamiera, per la saldatura, il taglio e l’ossitaglio, macchine per la lavorazione di barre, tubi e profilati, presse, macchine per la tranciatura e la punzonatura, trattamento e finitura, componenti e accessori. Oltre al tradizionale repertorio, novità della 17/a edizione della mostra, è Blech Italy, area dedicata alla filiera di acciaio, leghe metalliche e materiali non ferrosi, cui partecipano una cinquantina di imprese. “La manifestazione – ha detto Luigi Galdabini – si tiene in un momento positivo per il mercato italiano di settore che, dopo anni di difficoltà, registra per la prima volta, una evidente, seppur timida, inversione di tendenza, come evidenziato dall’indice degli ordini raccolti sul mercato interno, risultati, nel primo trimestre 2014, in crescita del 79,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”. Accanto ai numerosi italiani, sono presenti costruttori provenienti da: Germania, Gran Bretagna, Spagna, Usa, Svizzera, Olanda, Austria, Francia, Turchia, Belgio, Irlanda; ad essi si aggiungono australiani, cinesi, danesi, finlandesi, giapponesi, greci, monegaschi, rumeni, taiwanesi. Tra i visitatori stranieri sono presenti numerose delegazioni estere. Invitate da UCIMU e Ice-Agenzia, sono le rappresentanze provenienti da: Brasile, India, Stati Uniti, Turchia, oltre a quelle invitate in autonomia dall’associazione provenienti da: Canada, Croazia e Serbia. A queste si aggiunge la delegazione Russia, paese ospite d’onore di Lamiera 2014, invitata nell’ambito del progetto Machines Italia, promosso da Ministero Sviluppo Economico e Federmacchine.

 

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet