Lamborghini completa in anticipo il piano assunzioni


Continua in maniera positiva il trend di crescita occupazionale alla Lamborghini: la casa di Sant’Agata Bolognese ha completato il piano di 150 assunzioni inizialmente concordate entro aprile 2019, con un anticipo di quattro mesi sul piano originario. Dei 150 nuovi ingressi, a tempo indeterminato, 100 riguardano personale diretto assegnato a mansioni all’interno dello stabilimento. Un’accelerazione spinta dall’andamento positivo del Super Suv Ursus, che aveva già consentito l’assunzione di 500 risorse negli anni precedenti. Inoltre Lamborghini e sindacati hanno firmato un accordo che allunga i termini concessi dal decreto dignità per l’utilizzo dei contratti a tempo determinato, ma tutelando maggiormente questi lavoratori precari. Il decreto dignità ha introdotto un limite di 12 mesi all’uso dei contratti a tempo determinato, per limitare la diffusione di forme di lavoro precarie, consentendone un prolungamento solo a precise condizioni. In Lamborghini ora i precari potranno rimanere per un periodo più lungo, fino a 24 mesi, ma al termine del 12/o mese, se saranno valutati positivamente, verranno assunti a tempo indeterminato dalle agenzie per il lavoro, principalmente Randstad, continuando poi a lavorare in Lamborghini, con un mese di formazione e capacità certificate che potranno spendere sul mercato del lavoro. In questo modo l’azienda può continuare a usare i lavoratori oltre i limiti del decreto, i dipendenti hanno un posto di lavoro fisso nell’agenzia e questa prosegue il rapporto con Lamborghini, che nel frattempo ha quasi raggiunto il livello massimo di occupati.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet