Per l’aeroporto Marconi di Bologna un 2016 da record


L’Aeroporto Marconi di Bologna chiude il 2016 con il nuovo record di traffico della sua storia: oltre 7,6 milioni di passeggeri (7.680.992)*, per una crescita dell’11,5% sul 2015. Lunedì 5 settembre è stato il giorno dell’anno che ha registrato il più alto numero di passeggeri tra arrivi e partenze: 29.633. Il traguardo dei 7 milioni di passeggeri annui è stato invece superato per la prima volta il 23 novembre. L’incremento del 2016 è stato sostenuto sia dai passeggeri su voli nazionali (1.917.501, in crescita del 12,1%) sia dai passeggeri su voli internazionali (5.765.046, +11,3%), che rappresentano il 75% dei passeggeri complessivi.
Gli ottimi risultati dell’anno sono dovuti principalmente all’attivazione di nuovi collegamenti di linea (Catania con Alitalia e Düsseldorf con Air Berlin, oltre a Dubai con Emirates, che nel 2016 ha avuto il primo anno pieno di operatività) e al potenziamento di alcune importanti tratte esistenti (in particolare, hanno inciso fortemente gli incrementi dei voli per Madrid, Roma Fiumicino, Bucarest, Cagliari, Mosca e Copenaghen). Riguardo alle mete preferite, Londra, con oltre 550 mila passeggeri (considerando complessivamente gli aeroporti di Heathrow, Gatwick e Stansted) è balzata al primo posto, superando così Parigi (quasi 420 mila passeggeri tra gli aeroporti Charles De Gaulle, Beauvais e Orly). Al terzo posto si è invece piazzata Catania che, con un incremento del 26,4%, ha registrato oltre 320 mila passeggeri. Nella “Top Ten” del Marconi troviamo quindi: Madrid, Francoforte, Barcellona, Palermo, Roma Fiumicino, Bucarest e Amsterdam.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet