Il saluto dell’imprenditoria a Errani


Oggi, con un lungo discorso in aula davanti ai suoi assessori, ai consiglieri regionali e a tanti dipendenti, Vasco Errani si è dimesso ufficialmente da presidente della Regione Emilia-Romagna. “Non avrei voluto questo epilogo, ma non avrò mai nostalgia della poltrona”, sono le parole dell’ex governatore, che lascia la guida di viale Aldo Moro dopo tre mandati, l’ultimo dei quali interrotto dopo la condanna in appello nel processo Terremerse. Al termine del suo discorso una lunga standing ovation e molta commozione.

Anche il mondo imprenditoriale saluta l’ex governatore. “Con le dimissioni del Presidente Vasco Errani si chiude una fase politica ed istituzionale che ha collocato la regione Emilia Romagna fra i territori guida dell’intera comunità europea. Anche in un periodo di gravissima crisi economica e sociale come quello che stiamo vivendo la nostra regione ha saputo tener testa con efficacia e dignità anche ad eventi drammatici come il terremoto del 2012. Merito dei cittadini, merito delle imprese, ma certamente merito anche del Presidente Errani e della sua squadra”, scrive Cna Emilia Romagna. Dello stesso tenore le dichiarazioni del Tavolo Regionale dell’Imprenditoria (a cui aderiscono 15 Associazioni che rappresentano quasi 340.000 imprese ed oltre 845.000 addetti), che “esprime al presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani riconoscenza per l’impegno umano, politico e amministrativo che ha profuso in questi anni a favore dello sviluppo socio-economico della Regione. I rappresentanti del Tavolo confermano l’apprezzamento per il lavoro svolto da Errani e per la correttezza dimostrata in tanti anni alla guida di quella che è oggi una delle regioni più avanzate e solidali d’Europa”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet