La trimestrale Bper


Migliora ulteriormente la situazione patrimoniale di Bper Banca nella prima trimestrale del 2017 approvata oggi dal Cda. L’utile netto tuttavia ammonta a 14,6 milioni di euro in calo rispetto i 31 dello scorso anno, risentendo soprattutto degli oneri pagati per la partecipazione ai fondi interbancari (fondo Atlante e di risoluzione). In sensibile miglioramento anche la gestione operativa con un incremento dello 0,5% grazie a un maggior contenimento dei costi. In crescita anche gli impieghi, che aumentano dello 0,4% grazie a un +47,7% dei mutui per l’acquisto casa. I risultati più significativi arrivano però sotto profilo patrimoniale dove lo stock dei crediti deteriorati già in pancia alla banca cala del 3,1% mentre i flussi in entrata scendono di oltre il 40%. “Il trimestre – ha commentato l’amministratore delegato Alessandro Vandelli – mette in evidenza un significativo miglioramento della qualità del credito, con un indice di solidità patrimoniale pari al 13,11%, ai vertici del sistema”.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet