“La strada più tranquilla è anche la più indegna”


Bravo Bonacini!Da ex insegnante, Le dico “bravo !” per l’articolo sul Matilde di Canossa e le sospensioni assurde comminate: quelli di scuola sanno sicuramente molte nozioni, ma  poco, anzi nulla, di come deve essere il rapporto con gli studenti, che sono persone da guidare, non sudditi da comandare e punire in questo modo!Hanno scelto la strada più tranquilla per loro, ma indegna per degli insegnanti e per quell’Istituto.Cordialmente.Giulio Sassi

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet