La Romagna sotto la neve


2 MAR. 2011 – E’ stato un risveglio che più bianco non si può quello di stamattina per gli abitanti della parte ovest dell’Emilia-Romagna. Ha cominciato nella notte e continua a nevicare da Bologna fino alla costa romagnola. Secondo quanto ha comunicato Autostrade per l’Italia, sulla A14 Bologna-Taranto, nel tratto tra Faenza e Cesena, si sono accumulati oltre 40 centimetri di neve. Per tutta la mattina sono stati in azione 350 mezzi spargisale e sgombraneve per mantenere la regolarità della circolazione sulle tratte interessate: l’ A1 Milano-Napoli, tra Modena nord e Barberino; l’A14 Bologna-Taranto, tra Bologna e Rimini e con maggiore intensità tra Faenza e Cesena; l’A13 Bologna-Taranto, tra Bologna e Ferrara nord; il Raccordo di Casalecchio e la Diramazione per Ravenna. Per ridurre l’afflusso di mezzi pesanti in direzione del nodo bolognese sono stati attivati provvedimenti di regolazione traffico e fermo temporaneo dei mezzi pesanti sulla A1, all’altezza di Parma e di Modena, sulla A13 all’altezza di Occhiobello e sulla A14 all’altezza di Ancona. Nel primo pomeriggio però, la situzione è migliorata e i provvedimenti sono stati rimossi. Anche se, in base alle previsioni, la perturbazione potrebbe avere una seconda fase verso sera.In seguito alla consistente precipitazione che ha colpito la Romagna, questa mattina il Comune di Forlì ha sospeso con un’ordinanza le attività di tutte le scuole ed istituti. "Per motivi di sicurezza dovuti all’entità della precipitazione nevosa e al rischio connesso ai danni provocati alle alberature – avverte l’amministrazione comunale in una nota – si invitano i cittadini a restare per quanto possibile nelle proprie abitazioni. Le scuole garantiranno tuttavia l’accoglienza degli scolari che si presenteranno".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet