La reindustrializzazione di Cnh sul tavolo del ministero


BOLOGNA, 17 APR. 2012 – Sollecitato dalla Regione Emilia-Romagna, si terrà domani pomeriggio l’incontro al Ministero dello Sviluppo economico per la reindustrializzazione dello stabilimento Cnh di Imola, da attuare attraverso un progetto per la produzione di veicoli elettrici. Lo ha annunciato l’assessore Gian Carlo Muzzarelli, rispondendo all’interrogazione del capogruppo grillino Andrea Defranceschi, preoccupato per la chiusura dello stabilimento del gruppo Fiat e per il rinnovo della cassa integrazione per un centinaio di lavoratori. Su quest’ultimo punto, l’assessore ha precisato che già il 2 aprile è stato confermato ai sindacati, in un incontro in Regione, la Cigs per il secondo anno, dall’1 maggio 2012 al 30 aprile 2013. Per la reindustrializzazione del sito, le aziende hanno confermato l’interesse nel progetto ("non solo auto elettriche o ibride, ma veicoli elettrici a 360 gradi e anche la questione strategica della produzione di batterie") anche se evidenziano difficoltà dovute alla crisi economica. L’assessore ha ricordato l’apporto di Regione Emilia-Romagna e Aster, in accordo con Comune di Imola e Provincia di Bologna, prevedendo anche un centro di eccellenza per la ricerca specifica, in particolare per le batterie. L’idea, già presentata al ministro Clini – ha detto Muzzarelli – "ha registrato interesse; ora aspettiamo la definizione di una data per un incontro ufficiale e per poter presentare una ipotesi più completa, pur consapevoli delle difficoltà delle aziende in generale e del settore in questo momento". Con il Governo la Regione, che punta alla "costituzione di una nuova impresa a Imola", sta verificando la reale disponibilità delle aziende e la concretezza della fattibilità dell’attività industriale prospettata: in una riunione il 17 febbraio in Regione, le imprese e i centri di ricerca presenti, pur con diverse articolazioni, hanno continuato a manifestare interesse per il progetto. Domani l’incontro a Roma.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet