La Regione contro il pacchetto sicurezza


BOLOGNA, 6 FEB – L’approvazione in Senato dell’emendamento a firma di alcuni Parlamentari della Lega Nord con il quale si rimuove il divieto di segnalazione da parte dei medici alle autorità di pubblica sicurezza di extra comunitari irregolari, ha spinto i consiglieri appartenenti ai gruppi di maggioranza (23 le firme sul documento), primo firmatario Tiziano Tagliani, a presentare una risoluzione all’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna. Nell’atto si invita il Presidente della Giunta ad intervenire nell’ambito della Conferenza Stato-Regioni per individuare ogni possibile e legittima azione di contrasto alla discriminante, irragionevole e pericolosa modifica introdotta nel cosiddetto "pacchetto sicurezza", nel rispetto dei principi di civiltà e di tutela della salute delle comunità sancite dalla Costituzione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet