La realtà aumentata di Pikkart a Eima International


Un evento fieristico di primo piano da un lato ed un ambito particolare, come quello agricolo dall’altro. Uniti nel segno dell’innovazione, dalle opportunità offerte dalla realtà aumentata. È quanto accadrà da domani a Bologna – dal 7 all’11 novembre, presso BolognaFiere – in occasione di EIMA International, la Rassegna biennale internazionale di Macchine per l’Agricoltura e il Giardinaggio. All’app ufficiale del salone, quest’anno è stata aggiunta la realtà aumentata di Pikkart e nello specifico quella di Pikkart-AR Logo: la tecnologia brevettata (riconosciuta lo scorso anno col Seal of Excellence nell’ambito del bando SME Instrument di Horizon 2020) che permette di legare fino ad un miliardo di contenuti diversi ad altrettante copie della stessa immagine. Una soluzione unica al mondo. Quello della realtà aumentata al servizio di un evento fieristico – è la prima volta che accade con questa ampiezza e modalità – è un traguardo raggiunto grazie alla partnership tecnologica in corso tra l’azienda di Modena – prima in Italia e tra le poche al mondo a sviluppare e possedere un Framework per l’AR – e 76 Industrial Graphics Evolution: realtà imprenditoriale di Reggio Emilia specializzata in soluzioni grafiche per l’industria. Con questa operazione (parte del progetto Evolution Logo, la nuova linea di servizi di realtà aumentata di 76 Industrial Graphics Evolution), saranno 73 le aziende presenti ad usufruire di AR Logo di Pikkart; imprese distintesi nel “Concorso novità tecniche”, indetto ogni anno da EIMA-Unacoma, per premiare e valorizzare i prodotti innovativi proposti dall’industria di settore a servizio di attività agricole e di gardening. “Ciascuno dei 73 espositori selezionati – spiega Emiliano Brogi Key Account Manager – esporrà il logo “Concorso novità tecniche” all’interno del proprio spazio espositivo. Sarà sufficiente per i visitatori, scaricare la App di Eima International, disponibile su Google Play e Appstore. Attivare quindi, la funzione realtà aumentata ed inquadrare il logo medesimo. Così da ottenere facilmente una serie di contenuti aggiuntivi, diversi per ogni azienda, quali: video, schede tecniche di prodotto, informazioni relative all’azienda medesima. A ciò si aggiunge la possibilità di creare un promemoria degli eventi della fiera, scambiarsi biglietti da visita “elettronici”, etc. Inoltre, considerato che il logo da cercare è sempre lo stesso, il visitatore sarà, oltre che stimolato, anche facilitato nell’uso della realtà aumentata.”

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet