La packaging valley supera la piastrella valley


Per la prima volta nella storia il settore del packaging supera i sette miliardi di euro, più della ceramica e ben tre volte il valore della tecnologia dell’industria ceramica. Merito del boom dell’automazione e dei contributi per l’industria 4.0 che hanno favorito gli investimenti anche sul fronte interno. E’ quanto emerge dal centro studi di Ucima, l’associazione legata a Confindustria che riunisce i costruttori di macchine automatiche per gli imballaggi o confezionamento. Grazie a un +8,9% il packaging si conferma uno dei settori più dinamici del made in Italy incalzando la Germania in un testa a testa per la leadership mondiale. L’export vale il 79% del totale ed è cresciuto del 7,5% mentre il mercato interno ha raggiunto il miliardo e mezzo di euro con un balzo del 14,4%. Tra i settori che maggiormente si affidano al packaging emiliano quelli del food and beverage e del tabacco, ma cresce il farmaceutico. Europa, Asia e Nord America i mercati principali

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet