La nuova Cmr al via a tempo di record


© TelereggioREGGIOLO (RE), 20 MAR. 2012 – Sono ripartiti i cantieri più consistenti ereditati dalla Cooperativa Muratori Reggiolo, che ha chiesto l’ammissione al concordato preventivo il 12 marzo scorso. La nuova società Cmr Edile in una settimana ha riassunto i 150 dipendenti, ha perfezionato la documentazione in materia di sicurezza, ha ottenuto la certificazione di qualità. Presto ripartirà l’insieme delle 40 opere in corso di esecuzione."In pochissimi giorni – spiega il presidente di Cmr edile, Luca Bosi – grazie alla grande disponibilità dei dipendenti siamo riusciti in un’impresa veramente titanica: rendere completamente operativa un’azienda di fatto nata martedì 13 marzo, che già oggi è in grado di produrre su diversi cantieri creando i minori disagi possibili per i committenti".I nuovi vertici della Cmr Edile, di cui è amministratore delegato Villi Incerti, della finanziaria cooperativa Parco, hanno incontrato le imprese fornitrici di beni e servizi e le loro associazioni. "Con i sindacati – aggiunge Bosi – abbiamo raggiunto un accordo per il ricorso alla cassa integrazione per quella parte delle maestranze che non potrà essere rioccupata fino al superamento della crisi dell’edilizia. Ma le nostre prospettive sono buone".Della nuova Cmr sono soci Parco, Unieco, Coopsette e Tecton, che hanno fornito garanzie per l’apertura di linee di credito. E anche le banche hanno dato disponibilità.di Gian Piero Del Monte

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet