La nazionale giapponese parlerà romagnolo


FORLI’, 30 AGO. 2010 – A Tokyo si brinda a Sangiovese. A levare il calice sono i dirigenti della federazione calcio giapponese che, dopo qualche giorno di indecisione, hanno deciso di affidare ad Alberto Zaccheroni la panchina della nazionale. In lista per sostituire il coach uscente Okada c’erano due olandesi: Marco van Bastene Ronald Koeman, ma alla fine a prevalere nella scelta è stato l’ex allenatore di Milan e Juventus. Zaccheroni, classe 1953, nato a Meldole, sulle colline forlivesi, sarà il primo italiano ad allenare i Blue Samurai, come vengono anche chiamati i giocatori della selezione nipponica. La presentazione del tecnico avverrà ufficialmente domani in una conferenza stampa a Tokyo. Nella capitale Zac è arrivato già domenica, giornata nella quale ha discusso gli ultimi dettagli dell’ingaggio.Il compito non sarà certo facile. Superare i buoni risultati di Takeshu Okada, il tecnico che lo ha preceduto, è un’impresa. Ai mondiali del Sudafrica, infatti, il Giappone è arrivato agli ottavi di finale, finendo battuto dal Paraguay soltanto ai calci di rigore. Il primo obiettivo per Zaccheroni, comunque, si chiama Coppa d’Asia, la competizione che inizia il gennaio prossimo e che in quest’edizione si tiene in Qatar.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet