La Maserati non si trasferisce a Torino


MODENA, 10 FEB. 2010 – Il sindaco di Modena Giorgio Pighi ed il segretario della Uil Luigi Tollari smentiscono categoricamente le voci che riguardano un possibile trasferimento della produzione della Maserati da Modena a Torino. Dopo lo sciopero di ieri dei dipendenti dello stabilimento, il primo cittadino modenese ha chiesto al presidente di Confindustria Pietro Ferrari un approfondimento sulla situazione del Tridente. "Ho ricevuto autorevoli rassicurazioni sul fatto che non sarà trasferita a Torino una parte consistente della produzione della Maserati", ha detto Pighi. "Si sono diffuse indiscrezioni – ha continuato – che hanno generato preoccupazioni legittime, ma non mi è stata confermata alcuna volontà di voler trasferire attività della Maserati a Torino. E questo è certamente un bene nel quadro di una vertenza difficile e complessa che richiede attenzione e delicatezza".Il sindaco ha anticipato la notizia ai sindacati telefonando ai segretari provinciali di Cgil, Cisl e Uil Donato Pivanti, Francesco Falcone e Luigi Tollari. La Uil ha annunciato che martedì 16 febbraio l’azienda incontrerà i sindacati.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet