La Manodoripuò vendere


© Telereggio24 OTT. 2012 – La Fondazione Manodori può vendere. Negli uffici di via Carducci è finalmente arrivato il fax con cui il Ministero del Tesoro ha autorizzato l’ente reggiano a mettere sul mercato fino a 5 milioni di azioni Unicredit, oltre un sesto della sua partecipazione nella banca. Alcune settimane fa, la Manodori aveva deliberato di vendere quei titoli ad un prezzo minimo di 3,5 euro. Le quotazioni attuali sono leggermente superiori e dunque la Fondazione guidata da Gianni Borghi potrebbe cercare di vendere una parte delle azioni già prima della fine dell’anno.L’esigenza di diversificare gli investimenti è chiara, così come stringente è la necessità di recuperare liquidità. Il consiglio generale ha appena approvato all’unanimità il piano pluriennale, che prevede un drastico taglio delle erogazioni. Dai 10 milioni di euro distribuiti nel 2010 si è scesi ai 5,5 dell’anno scorso. Quest’anno ci si fermerà a 3,5 milioni di euro, mentre per il triennio 2013-2015 si ipotizzano appena 2 milioni di euro all’anno.D’altra parte, i proventi attuali non permettono di fare di più e il bilancio 2011 è stato chiuso con un disavanzo di 3 milioni di euro. Per questo in consiglio è stata raggiunta una mediazione con la posizione di coloro che proponevano di azzerare le erogazioni. I contributi saranno mantenuti, anche se in misura sensibilmente ridotta, e concentrati sul finanziamento dei progetti ritenuti prioritari per la collettività.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet