La Finint entra nel capitale dell’azienda di Cavezzo Abl


Il gruppo finanziario Finint, attraverso la società di investimento Neip III, è entrato nel capitale di Abl con una quota del 44,25%, lasciando il resto del capitale e la gestione della società a capo degli azionisti storici, la famiglia Ascari. L’azienda con sede a Cavezzo, con ricavi di circa 12 milioni di euro e 40 dipendenti, costruisce macchine per la lavorazione della frutta da consumare fresca. “L’azienda è cresciuta costantemente negli ultimi anni – afferma nella nota Carlo Ascari, presidente di Abl – grazie alla credibilità che ha saputo guadagnarsi a livello internazionale. Abbiamo attraversato un periodo molto difficile per il terremoto del 2012 e nonostante questo siamo cresciuti, abbiamo ricostruito lo stabilimento completamente ex novo e adesso abbiamo aperto il capitale dell’azienda con il proposito di farla crescere ancora”.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet