La Ferrari apre le porte di Fiorano


MARANELLO (MO), 3 AGO. 2010 – Come ricompensa verso chi, ogni giorno, dimostra il suo attaccamento alla Rossa affollando le sale della Galleria Ferrari di Maranello, la scuderia del Cavallino apre le porte della pista di Fiorano, il tracciato di casa utilizzato per le prove e il collaudo delle vetture di Formula 1 e Gran Turismo. Domani, giovedì e venerdì, e poi tutti i giorni a partire da martedì 17 agosto, i visitatori della Galleria potranno fare tour guidati della Pista a bordo di navette della capienza di ventotto persone, accompagnati da una guida. Fino ad oggi chiuso al pubblico, l’impianto espressamente voluto da Enzo Ferrari e realizzato nel 1972 si sviluppa su un’area adiacente allo stabilimento. Al tracciato originale tuttora percorribile è stata introdotta una variante per renderlo più veloce ed adatto alle moderne monoposto, che ne ha portato la lunghezza totale a 2976,41 metri. Dotata di circuito televisivo interno e di sofisticati apparecchi per il cronometraggio e la telemetria, nel corso del biennio 2001-2002 la pista si è arricchita di un nuovo impianto di irrigazione unico al mondo, in grado di bagnare completamente tutto il tracciato in pochi minuti e di recuperare buona parte dell’acqua immessa sull’asfalto. Il tour, della una durata di circa trenta minuti, potrà essere prenotato dai visitatori direttamente all’arrivo in Galleria, fino a esaurimento posti.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet