La Cisl di Bologna inaugura l’archivio storico dedicato a Rino Bergamaschi


BOLOGNA, 28 MAG. 2009 – Nella sede bolognese della Cisl in occasione del 4/o anniversario della scomparsa del segretario generale Rino Bergamaschi, sono stati inaugurati l’archivio storico e la biblioteca a lui intitolati. Bergamaschi è stato un protagonista della vita politica e del mondo cattolico bolognese. Segretario della Cisl della città dal 1977 al 1992, ha ricoperto in seguito incarichi alla Camera di Commercio di Bologna, per poi divenire segretario del Partito Popolare bolognese. Presenti all’inaugurazione il sen.Giovanni Bersani presidente onorario del Cefa, Virginiangelo Marabini della Fondazione Carisbo, Alessandro Alberani segretario generale Cisl Bologna e Duccio Campagnoli assessore alle attività produttive della Regione Emilia-Romagna. La Cisl di Bologna si è posta l’obiettivo di catalogare tutto il proprio patrimonio culturale. Il lavoro è articolato su due ambiti di attività: l’archivio storico e la biblioteca, che, oltre a libri e riviste, comprende fotografie e manifesti.L’archivio della Cisl, vero primo archivio dell’associazionismo cattolico bolognese, conserva un ricco patrimonio documentario: circa 2000 pezzi pari a 280 metri lineari. L’archivio, riconosciuto di "notevole interesse storico" dal Ministero per i Beni e le attività Culturali, ha subito un primo intervento archivistico dall’ottobre 2006, grazie anche al contributo della Fondazione Carisbo. Il lavoro d’inventariazione è confluito poi nel più vasto progetto di tutela e valorizzazione degli archivi di Bologna, ‘Una citta’ per gli archivì, finanziato e gestito dalla Fondazione Carisbo e dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. La Biblioteca, che consiste in 10.000 libri e periodici, 6.600 fotografie e 350 manifesti, è stata accettata nel Polo bibliotecario bolognese e un primo nucleo di libri e di fotografie catalogato è consultabile tramite il portale informatico Opac-Sebina gestito dal Centro Interbibliotecario dell’Università di Bologna. E’ inoltre in grado di fornire servizio di prestito e consultazione, essendo aperta al pubblico per 15 ore alla settimana.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet