La B. Braun cresce e si allarga


A guardare i grafici di fatturati, produzione, assunzione del personale e allargamenti produttivi si comprende lo stato di salute di un’azienda che mostra un escalation crescente di numeri che dal 2012 – anno del sisma – non si arresta. Sempre più leader nella progettazione, produzione e vendita di sistemi terapeutici per la dialisi, l’aferesi e la nutrizione parenterale ed enterale, la B.Braun Avitum Italia, azienda che fa capo al gruppo tedesco Melsungen, a livello mondiale è un colosso, (è presente in 62 Paesi in tutto il mondo),. A Mirandola in sette mesi si è rialzata dalle scosse del 2012, investendo più di 20milioni di euro ed oggi inaugura una nuova area produttiva, una camera bianca, la terza del sito mirandolese: una struttura di oltre 1600 metri quadrati per un investimento da 15milioni di euro, secondo allargamento dopo quello di un anno e mezzo fa

La B Braun si presenta come la più italiana delle multinazionali – cita uno slogan a cui Benatti è molto legato. Questo secondo ampliamento ha portato all’assunzione di un centinaio di persone, dal 2012 al 2018 da 161 i dipendenti sono diventati 380. La prossima sfida è quella al fatturato, quota 100milioni è il traguardo

 

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet