L’unione fa la forza di Legacoop Agroalimentare


BOLOGNA, 29 FEB. 2012 – L’unione fa la forza è lo slogan adatto per riassumere il messaggio lanciato in occasione dell’Assemblea di Legacoop Agroalimentare Nord-Italia dal presidente nazionale Giovanni Luppi. La crisi continua, il mercato cambia e ora più che mai per il mondo cooperativo è necessario dare continuità alla scommessa lanciata lo scorso 7 novembre attraverso Aci, l’Alleanza delle cooperative italiane, che vede Legacoop insieme a Fedagri e Agci. Mentre in Europa il 66% della produzione agricola è gestita dalla cooperazione, in Italia non si va oltre il 36. E un movimento unitario e forte, oltre a colmare la lacuna, permetterebbe di acquisire pezzi importanti dell’agroalimentare italiano, evitando di farli finire in mano straniera come già accaduto a Parmalat o Fiorucci. La cooperazione, insomma, come leva per sviluppare e tenere unito un settore che si mantiene vivo, nonostante le difficoltà, grazie al dinamismo delle sue aziende. Luppi chiede quindi aiuto alle banche e al governo centrale per agire in due direzioni: innovazione e internazionalizzazione.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet