“L’inverno del nostro scontento è finito”


BOLOGNA, 24 GEN. 2011 – Forse una domenica così non se l’aspettava nemmeno lui. Che Virginio Merola potesse vincere le primarie bolognesi era risaputo e addirittura prevedibile. Ma quel 58% di voti che il candidato Pd è riuscito a conquistare, distanziando di ben 22 lunghezze Amelia Frascaroli, ha sorpreso tutti. Così come la partecipazione di 28.390. elettori: un numero che nessuno aveva mai osato pronunciare, ma che invece ha rilanciato le consultazioni interne al centrosinistra e ha definitivamente sancito la fine del vuoto politico in città.Non è un caso se Merola, nella sua prima dichiarazione da candidato sindaco, ha deciso di citare John Steinbeck. "L’inverno del nostro scontento è finito – ha detto – Bologna ha dimostrato ancora una volta di credere nella democrazia". Nella sala gremita del circolo Passepartout, quartiere generale del comitato delle primarie, al momento della proclamazione aveva al suo fianco i due sfidanti. E con loro ha promesso che comincerà subito a lavorare per conquistare Palazzo d’Accursio. L’obiettivo è molto chiaro: "Vincere al primo turno"."Noi – ha promesso Merola – saremo ufficiali e gentiluomini, un po’ corsari, a servizio della donna a cui tutti vogliamo bene: Bologna. Che dobbiamo servire meglio di quanto abbiamo fatto in passato". E per farlo, il neo candidato sindaco auspica che la coalizione che ha sostenuto le primarie – Pd, Sel, Idv e socialisti – si allarghi alla Federazione della Sinistra: "Mi aspetto – ha detto – che si comprenda che c’é un’aspettativa, spero che la Fds vorrà rispondere all’appello per vincere, come centrosinistra, al primo turno".Tra i primi a rallegrarsi con Merola c’è il presidente della Regione Emilia-Romagna, Vasco Errani. In una nota sostiene che "dalle primarie di Bologna viene un messaggio forte e positivo. Anzitutto per l’alta partecipazione al voto che segnala la vitalità del tessuto democratico della città e il diffuso desiderio di partecipazione attiva alle decisioni sull’ amministrazione. In secondo luogo perché le primarie hanno indicato una preferenza netta per Virginio Merola come candidato sindaco del centrosinistra per le elezioni di primavera. Una scelta di qualità". Anche il commissario di Bologna Anna Maria Cancellieri ha voluto esprimere le sue "felicitazioni per la straordinaria partecipazione al voto di tanti cittadini alle primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative". Ancora una volta, ha sottolineato con una nota, "Bologna ha dimostrato il suo forte senso civico e ha riempito di significati concreti la parola partecipazione". Cancellieri ha rivolto a Merola le "congratulazioni più sincere" e a Amelia Frascaroli e Benedetto Zacchiroli i "più vivi complimenti per l’importante risultato ottenuto".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet