L’happening dei facchini Snatt,in attesa dell’ultimatum


© TelereggioREGGIO EMILIA, 27 GIU. 2011 – I bambini dagli occhi scuri che giocano sui marciapiedi di corso Garibaldi non sanno che mamma o papà stanno lottando per il posto di lavoro. E per garantire loro un futuro. La casa di questi bimbi si è trasferita per un pò di fronte alla sede della Provincia. Per far conoscere la situazione in cui si trovano da sette mesi i facchini della cooperativa Gfe questa volta hanno chiamato a raccolta tutta la città.Hanno organizzato giochi e animazioni per i più piccoli e coinvolto gli adulti. La solidarietà era arrivata loro da altri lavoratori, e la Cgil non ha mai abbandonato il tavolo di trattativa, nonostante i vertici di Snatt abbiano disertato l’incontro.Dopo giorni di presidio, giorno e notte, i facchini Gfe sono di nuovo pronti allo sciopero della fame. La situazione infatti si fa sempre più critica perchè sono lavoratori extracomunitari e il loro permesso di soggiorno sta per scadere. Intanto la cgil provinciale convocherà in seduta straordinaria il proprio Comitato Direttivo proprio in corso Garibaldi, per valutare lo stato della vertenza e decidere ulteriori iniziative da intraprendere. La Regione, la Provincia, le Centrali Coop avevano già proposto la creazione di una nuova cooperativa.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet