L’eredità di Caorso. Il Tribunale assolve Report


PIACENZA, 11 MAR. 2011 – E’ una delle centinaia di querele per diffamazione ricevute da Report, la trasmissione d’inchiesta di Rai Tre. Ma per il Tribunale di Piacenza il fatto non sussiste. Stiamo parlando di una puntata andata in onda il 2 novembre del 2008, dal titolo "L’eredità" e dedicata ai costi sostenuti dagli italiani per smantellare gli impianti nucleari abbandonati dopo il referendum dell’87. Il giornalista Sigrifido Ranucci, autore del dossier, è stato assolto dall’accusa di diffamazione che gli era stata rivolta dal parlamentare della Lega Nord Massimo Polledri. Assoluzione anche per Milena Gabanelli, direttrice di Report alla quale è stato contestato il reato di omesso controllo. L’intera vicenda giudiziaria ha come fulcro una lettera del gennaio 2004 a cui si faceva riferimento nel corso della puntata, e indirizzata dall’onorevole Massimo Polledri (allora responsabile per le politiche energetiche della Lega Nord) al generale Carlo Jean, allora commissario straordinario della Sogin (la società che si occupa della dismissione del nuclare in Italia). Missiva indirizzata anche al ministro Giulio Tremonti, a Umberto Bossi e a due sottosegretari. Il parlamentare scrive a Jean lamentandosi che non sono stati investiti soldi con società di comunicazione presenti sul territorio.Report dimostrò come pochi mesi dopo vennero stanziati 200.000 euro alla Integra Solution di Forlì, società con la quale il parlamentare piacentino risulta aver avuto rapporti. Una circostanza per la quale Polledri si sentì diffamato. Ipotesi, però, respinta dal tribunale piacentino. La decisione del giudice Adele Savastano è arrivata al termine di un’udienza durata circa un ora e mezza, ma dopo una camera di consiglio brevissima (10 minuti).Presenti in aula il pubblico ministero Ornella Chicca, Polledri come parte civile (assistito dall’avvocato Guido Gulieri) e un pool di avvocati della Rai a difesa dei giornalisti di Report, guidato da Caterina Malavenda.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet