L’Anpi: “Sentimenti razzisti e fascisti ancora presenti”


MODENA, 2 GEN 2011 – L’Associazione Nazionale Partigiani e Antifascisti di Modena, commentando in una nota la distruzione della stele che ricorda in città le vittime dei lager, ha espresso "profonda indignazione di fronte all’offesa recata alla memoria di chi ha subito grave danno e ingiurie, al popolo ebreo". La lapide è stata gravemente danneggiata dai vandali nella notte tra venerdì e ieri al Parco della Resistenza, e il Comune ha già avviato la procedura per la sua riparazione. "Ancora una volta – ha sottolineato la presidente di Anpi Modena, Aude Pacchioni – si è voluto colpire un simbolo e un segno di memoria caro ai modenesi. Ciò non cambia la verità storica, ma rafforza la convinzione che sentimenti razzisti e fascisti sono ancora presenti e che contro questi occorre continuare l’impegno civile e democratico".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet