L’acqua regina del Reggio Film Festival


REGGIO EMILIA, 28 APR. 2010 – Si parlerà di acqua nella nona edizione del Reggio Film Festival, una delle principali rassegne italiane dedicate al cortometraggio internazionale. Filmaker di tutto il mondo sono invitati a riflettere in modo libero e aperto su un argomento indissolubilmente legato alla storia biologica e culturale dell’uomo e al contempo estremamente attuale. E per presentare le proprie opere avranno tempo fino a sabato 10 luglio 2010.Il Festival, promosso dalla Fedic – Federazione Italiana Cineclub, dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, e patrocinato dalla Regione Emilia Romagna vedrà quest’anno la collaborazione della Biennale del Paesaggio della Provincia di Reggio Emilia e si articolerà in 3 sezioni. Oltre al concorso, dedicato al tema acqua, ci sarà lo spazio libero, per i cortometraggi di qualità non legati al tema proposto, e "Non uno di meno", la sezione riservata a corti prodotti dalle scuole di ogni ordine e grado, che affrontino il tema del dialogo interculturale in ambito educativo.Il Reggio Film Festival (www.reggiofilmfestival.it) è nato nel 2002 e, anno dopo anno, è cresciuto sia per il numero di paesi di origine, sia per la qualità delle opere pervenute. Oltre alla proiezione di cortometraggi il festival si è sempre arricchito di iniziative multidisciplinari e multimediali in relazione al tema prescelto, ospitando personalità del cinema, dello spettacolo e della cultura. Tra i partecipanti alle precedenti edizioni ricordiamo Marco Bellocchio, Gianni Amelio, Matteo Garrone, David Riondino, Mauro Pagani, Diego De Silva, Marcello Fois, Patrizio Roversi, Maurizio Nichetti, il premio Nobel Dario Fo, Maria Grazia Cucinotta, Violante Placido, Pes, Alessandro Haber, Maurizio Scaparro e Flavio Bucci.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet