Kerself-Mais, riscadenziato il credito


REGGIO EMILIA, 1° AGO. 2011 – L’azienda di impianti fotovoltaici e campi solari Kerself ha formalizzato l’accordo transattivo con Mais di Bologna a fronte del pagamento di 200.000 euro di interessi prodotti dal prestito obbligazionario convertibile (Poc) di importo pari a dieci milioni da cui ha inizio il riscadenziamento in sei rate del credito di 21.080.000 euro vantato da Mais, holding di partecipazioni industriali e finanziarie controllata da Isabella Seragnoli, nei confronti di Kerself. Il credito vantato era fondato su due distinti contratti. Il primo è il Poc di importo pari a 10 milioni produttivo di interessi, pari al 2% annuo, deliberato dall’assemblea di Kerself il 25 febbraio 2008 e sottoscritto integralmente da Mais, che alla data del ricorso aveva già maturato interessi per 200.000 euro. Il secondo un contratto di opzione di vendita (Put) concessa da Kerself a Mais, che ha ad oggetto le azioni detenute da quest’ultima in Helios Technology Spa, al prezzo di 10.880.000 euro. L’accordo prevede anche il pagamento della prima rata successivamente al completamento del pianificato aumento di capitale e pagamento delle altre rate rispettivamente al 31 dicembre 2011, al 30 giugno 2012, al 31 dicembre 2012, al 30 giugno 2013 e al 31 dicembre 2013.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet