Joint Venture Hera in Cina per termovalorizzatori


BOLOGNA, 20 MAR. 2013 – Sarà italiana la progettazione e costruzione in Cina di impianti dedicati allo smaltimento e alla termovalorizzazione di rifiuti industriali e rifiuti solidi urbani. E’ questo il risultato dell’accordo di Joint Venture firmato oggi a Suzhiu, importante città non lontana da Shanghai, tra Hera, multiutility emiliano-romagnola leader nei servizi ambientali, idrici ed energetici e il gruppo HI Firm, conglomerata cinese nel settore waste management e delle tecnologie ambientali. L’accordo, realizzato con la consulenza di SRI Group (attraverso la controllata NPV China, che è anche partner al 10% del progetto), è stato sottoscritto alla presenza del console generale italiano a Shanghai Vincenzo de Luca. "La creazione della Joint Venture – ha detto il console De Luca – e la successiva realizzazione degli impianti di termovalorizzazione con tecnologia italiana, creati a costi decisamente inferiori agli standard europei, rappresenta un importantissimo passo avanti per le aziende italiane in Cina. Ma, soprattutto, apre una importante strada imprenditoriale in un settore nel quale l’Italia è leader e la Cina uno dei paesi con maggiori necessità. E’ uno di quei casi nei quali la domanda e l’offerta si possono facilmente trovare, grazie alla bontà delle nostre tecnologie". Un impianto come quello in fase di immediata costruzione, la cui realizzazione è a carico di Hi Firm, ha un valore medio di 10/15 milioni di euro, variabili a seconda di progetto e luogo. La joint venture Hera Hi Firm ha l’obiettivo di costruirne 20 in cinque anni, di cui due il primo anno, coinvolgendo altri investitori cinesi.Soddisfazione da parte di Roberto Barilli, direttore Generale Operations di Hera, che guida il team di ingegneri italiani che hanno fatto valere una tecnologia esclusiva in Cina. "E’ un’occasione molto importante – spiega – che permette al Gruppo Hera di esportare un know-how, quello del Waste to Energy, in particolare per rifiuti industriali pericolosi, attività questa nella quale il gruppo vanta livelli di assoluta eccellenza a livello italiano ed europeo".

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet