Italgraf smette la carta: cataloghi sull’iPad


RUBIERA (MO), 14 OTT. 2011 – Il classico catalogo cartaceo? Destinato in breve tempo a diventare un ricordo con iCatalogue, la nuova piattaforma sviluppata da Femar e distribuita dalla reggiana Italgraf di Rubiera, azienda che da settembre è entrata nella compagine azionaria della stessa Femar. iCatalogue è un sistema tecnologico in grado di gestire e veicolare i contenuti di ogni catalogo aziendale di prodotti e servizi. Permette alla forza vendite, utilizzando il dispositivo iPad al posto del catalogo tradizionale, di mostrare ai potenziali clienti i prodotti nel dettaglio, corredati da immagini e schede tecniche, con un efficacia comunicativa e un appeal emozionale incomparabilmente superiori.Ma non è tutto. La piattaforma, che lavora anche in modalità off line, permette di memorizzare automaticamente i prodotti a cui si è interessato il cliente, cui saranno spediti via e-mail in formato pdf i relativi file tecnici di approfondimento per una scelta più tranquilla e ponderata. Inoltre, iCatalogue consente agli agenti una gestione immediata degli ordini: l’aggiornamento costante on-line della situazione del magazzino e la selezione automatica di prodotti e quantitativi ordinati dal cliente riducono al minimo i tempi di spedizione e ricezione della merce. La digitalizzazione del catalogo rende immediati gli aggiornamenti di prezzo e le variazioni dei prodotti e agevola d’altra parte il controllo dell’azienda sulla rete di vendita. iCatalogue è un servizio offerto in modalità "Cloud Computing", senza software installato in azienda. Per utilizzarlo basta scaricare gratuitamente l’applicazione da App Store e quindi sottoscrivere un contratto d’utilizzo: entro 72 ore, si riceve il proprio codice gestore del catalogo (iCatalogue ID), assieme alle credenziali d’accesso al sistema che consentono sia la gestione dei contenuti del catalogo che il controllo degli iPad autorizzati all’accesso. Due le strade per creare il proprio catalogo: in completa autonomia o con la collaborazione del servizio Aftermarket di Italgraf. Il catalogo digitale potrà essere arricchito con video, immagini ad alta definizione, modelli tridimensionali, schede tecniche e file audio. Ogni agente potrà poi scaricare l’applicazione sul proprio iPad: grazie alla funzione multilingue, iCatalogue funzionerà automaticamente nella lingua dell’agente e dei suoi clienti. iCatalogue non è però destinato esclusivamente alla forza vendita: l’azienda può infatti utilizzarlo anche in totem o altri supporti da banco all’interno di punti vendita, showroom fiere ed esposizioni, lasciando agli utenti la libertà di consultare il catalogo.Il servizio ha un costo che varia in relazione alle dimensioni del catalogo e al numero di utenti abilitati alla consultazione. Tre i canoni mensili proposti: Small Business (100 prodotti, fino a 15 app attivabili) a partire da 39 euro, Professional (200 prodotti, fino a 50 utenti) a partire da 59 euro ed Enterprise (prodotti e utenti illimitati) a partire da 79 euro mensili.iCatalogue, infine, è un prodotto ad alta valenza ecologica: la digitalizzazione del catalogo rappresenta un risparmio di carta che fa bene all’ambiente, senza dimenticare poi l’abbattimento dei costi di stampa a beneficio dell’azienda. Per ogni cliente, l’applicazione conteggerà il numero di alberi salvati, in termini di cataloghi cartacei e altro materiale informativo sostituito dalle versioni digitali. Italgraf è Regional Competence Centre di iCatalogue per le zone di Reggio Emilia, Parma, Modena e Bologna.

Riproduzione riservata © 2016 viaEmilianet