Italcer (Mandarin Capital) compra Ceramica Rondine


Italcer, capogruppo dell’omonimo gruppo ceramico controllato dal fondo di private equity Mandarin Capital Partners II (Mcp), ha completato l’acquisizione del 100% della Ceramica Rondine di Rubiera (Reggio Emilia). Questa acquisizione segue quelle di La Fabbrica, Elios
Ceramica e Devon&Devon, concluse a partire dal mese di maggio dello scorso anno. Con Rondine, il gruppo Italcer si va a posizionare, con quasi 200 milioni di euro di fatturato e oltre
35 di Ebitda, al segno posto tra gli operatori italiani del settore. Il progetto di realizzare un cluster di imprese ceramiche del medio-alto di gamma, era stato presentato ad Alberto Forchielli partner fondatore di Mcp a fine 2016 da Graziano Verdi, ex presidente e Ceo di Graniti Fiandre, del Gruppo Iris Ceramica ed anche di Technogym e successivamente della multinazionale belga Koramic. L’idea di fondo di Verdi e Mcp – sottolinea una nota – è quella di realizzare significative sinergie a livello produttivo e commerciale in un comparto – quello della ceramica italiana di qualità – che, per quanto competitivo a livello mondiale, è ancora caratterizzato da una forte frammentazione.

Riproduzione riservata © 2019 viaEmilianet