Istituita la cabina di regia E-R tra pubblico e privati


Nasce la Cabina di regia regionale per il turismo, l’ultimo tassello, dopo la recente costituzione
delle Destinazioni turistiche, previsto dalla nuova legge di settore dell’Emilia-Romagna. Il nuovo organismo si è insediato oggi ed è composto da una trentina di rappresentanti tra istituzioni pubbliche e imprenditoria turistica. Tra i compiti principali della Cabina di regia, vi sono le funzioni di concertazione delle linee strategiche per lo sviluppo delle attività di promo-commercializzazione turistica delineate dalla Giunta regionale. Grande soddisfazione dall’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini: “La Cabina di regia – sottolinea – esprime
compiutamente quella collaborazione tra soggetti pubblici e privati su cui si fonda la strategia di sviluppo turistico della nostra Regione. A questo punto, dopo la costituzione delle Destinazioni turistiche, ormai tutti gli strumenti previsti dalla Legge 4/2016 sono in essere e possono esprimere la propria operatività. La loro azione potrà accompagnare e stimolare ancora di più la crescita di questo comparto che si sta rivelando sempre più cruciale per l’economia regionale”. Nella prima riunione della Cabina di regia sono state esaminate e condivise le linee guida regionali 2018-2020, che orientano valorizzazione e promo-commercializzazione turistica,
che verranno ora discusse in commissione regionale per poi essere licenziate dalla Giunta regionale.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet