Istat, nell’Eurozona prosegue il profilo espansivo


L’economia dell’area euro mantiene un profilo espansivo in linea con la crescita dell’economia mondiale e del commercio internazionale. Lo si legge nell’Eurozone economic outlook di
Ifo Institut e Istat. Nel primo e secondo trimestre 2018, il Pil è atteso crescere a un ritmo simile a quello registrato alla fine 2017 (+0,6%), per poi rallentare leggermente nel terzo trimestre (+0,5%). Intanto, la numero uno del Fmi Christine Lagarde fa sapere che il fondo ritiene che per affrontare eventuali crisi, sarebbe opportuno un fondo centralizzato di bilancio nell’Eurozona, supplementare e non sostitutivo, il cui accesso sarebbe possibile solo se si rispettano le regole.

Riproduzione riservata © 2018 viaEmilianet